08/06/2020

Coronavirus: permane la sospensione delle attività corali

La Regione Friuli Venezia Giulia ribadisce i rischi legati alla pratica corale

In seguito all’Ordinanza contingibile e urgente del 03-06-2020 n. 16/PC, con la quale vengono adottate le Linee guida della Conferenza Stato Regioni estese anche ai corsi musicali, abbiamo nuovamente interpellato la Direzione centrale salute della Regione Friuli Venezia Giulia per un chiarimento in merito alla possibile ripresa delle prove di coro, considerando di adottare le più rigorose misure di contenimento previste in altri settori analoghi (distanziamento, mascherina ecc.). 

In data odierna, il Direttore di Servizio ha ribadito per iscritto che non sono applicabili al canto corale le misure previste per altre attività culturali e associative, in quanto la pratica del canto è tuttora considerata - per la sua particolare natura - attività ad alto rischio, come evidenziato da diversi studi internazionali di settore. 

► Allo stato attuale, quindi, permane la non praticabilità delle attività corali, fino a nuove disposizioni.

Invitiamo i cori a mantenere un atteggiamento di responsabilità nei confronti dei propri associati.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.